venerdì 14 ottobre 2011

Il pane di Kneipp


Questo pane è stata fatto dal prete e naturalista tedesco Sebastian Kneipp (1821-97), a cui si deve la riscoperta dell'idroterapia. Dal 1848 iniziò infatti a trattare i suoi pazienti attraverso cure con l'acqua e il cibo.

Questo pane in origine era fatto solo con la farina integrale, mentre ora si fa con un misto di farina integrale e farina bianca.

Ingredienti per 2 pani:
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
7 dl di latte
15 g. di lievito fresco
1 cucchiaino e mezzo di sale
2 cucchiaini di zucchero
500 g. di farina integrale
500 g. di farina bianca

Mischio i liquidi e li riscaldo a 37°, sciolgo il lievito e aggiungo gli altri ingredienti. Lavoro bene l'impasto per circa 8 minuti. Se si usa una macchina va mescolato per 4-5 minuti.
Lascio riposare l'impasto, spalmando sopra un pò di olio per non fare creare la crosta, per 30-40 minuti coperto.
Divido l'impasto in due e lo metto in forme da 1/2 litro oliate.
Lascio riposare per altri 30 minuti, finchè l'impasto non va un pò fuori dalla forma.
Metto in forno, nel ripiano più basso, a 200° per un'ora.
Spruzzo un pò di acqua fredda 5 minuti prima che siano pronti.


Buon week end a tutti!! 


24 commenti:

  1. Grazie mille per le informazioni su questo pane,non lo conoscevo!

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto faccio il pane e questa te la copio!!
    bravissima
    buon fine settimana
    Anna

    RispondiElimina
  3. Sei veramente bravo a panificare...bacioni
    Iaia

    RispondiElimina
  4. il pane e il tuo forte e questa ricetta e davvero buonissima bravo buona giornata!!!

    RispondiElimina
  5. Mi piace tanto preparare il pane. Ottimo il tuo!!!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. non conoscevo questo pane e non posso lasciarmelo sfuggire così per cui, ricetta segnata e messa in lista per la prova. Bravo Giovanni non solo per l'esecuzione ma anche per le informazioni sulla storia. Eccezionale

    RispondiElimina
  7. Non sono brava con la panificazione ma le tue ricette invitano tanto a provarle( almeno una volta si deve! ) i miei complimenti per il simpatico blog. Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  8. ecco il pane della settimana...ed un po' di storia..ero ignara di tutto. Buon fine settimana Giovanni!

    RispondiElimina
  9. Un post superlativo Giovanni...come questo meraviglioso pane del quale mi pare di sentire il profumo. si materializza sotto il mio naso! un bacione!

    RispondiElimina
  10. Adoro il pane fatto in casa, e il tuo ha tutta l'aria di essere buonissimo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Una vera e propria novità, ma come fai a sapere ogni volta così tante cose!!! E' un piacere leggerti... un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Il mio amico Kneipp!!!
    Non lo avevo mai visto in faccia, ma le mie gambe lo conoscono davvero bene, il suo metodo di cura è assai gradito!
    Comunque Giovanni non faccio in tempo a scriverti che quella torta cioccolato e arance è spettacolare, che tu mi hai già sfornato il pane? Come fai??? ;)
    Linda

    RispondiElimina
  13. Lo conosco il Kneipp...è quello che mi fa fare i salti sulle pietre nell'acqua gelata, per poi farmi ruzzolare nell'acqua bollente...bel tipino 'sto qui. MA che fosse un gastronomo, proprio no, questa mi mancava. Quante cose si imparano a lezione di storia! ;)) un bacione e buon w.e. Pat

    RispondiElimina
  14. complimenti sei bravissimo!buon w.e.

    RispondiElimina
  15. Ottima ricetta per un pane buono e sano.

    RispondiElimina
  16. Complimenti Giovanni, quanto è bello panificare in casa, e che soddisfazione!!!!!

    RispondiElimina
  17. Che bello, questo pane!! Fare il pane in casa è un piacere davvero impagabile!

    RispondiElimina
  18. Mai sentito, ma devo dire che questo pane sembra delizioso, proverò :) a presto!!!

    RispondiElimina
  19. Che buono...nulla di meglio del pane fatto in casa..bravissimo!!!;-)
    Buona domenica a presto*

    RispondiElimina
  20. Adoro il pane... soprattutto il profumo che emana e riempie la casa durante la sua cottura.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  21. Una preparazione davvero perfetta! Riesco quasi a sentire il profumo del buon pane fatto in casa!

    Tiziana

    RispondiElimina
  22. Ciao Gianni che piacere conoscerti! Mi sa che qui avrò davvero un sacco da imparare e non solo in cucina! Mio marito (filosofo) mi prende sempre in giro, a ragion veduta devo dire, perchè con la storia non ci vado proprio a nozze... anzi, ma da brava biologa adoro gli esperimenti e fare il pane in tantissime versioni è una delle cose che mi affascina di più delle alchimie in cucina! Questo pane lo segno perchè non lo conoscevo: grazie! Ti seguirò con vero piacere! A presto ti lascio un abbraccio e un sorriso ^___^ Any

    RispondiElimina
  23. che bel pane in cassetta.. integrale poi, oltre a sponsorizzarlo per il suo contenuto nutrizionale, io lo adoro e consumo! che buonoo!

    RispondiElimina
  24. grazie della visita e del commento. hai un blog davvero interessante, diverso dal comune. mi piace e ti seguo anche io molto volentieri.
    a presto!

    RispondiElimina