mercoledì 5 ottobre 2011

Bolle al cioccolato


Anche oggi una ricetta dolce che ho imparato questa estate in Norvegia. Devo dire che nel Nord-Europa per i dolci sono un gradone avanti a noi..
In Norvegia si mangiano per colazione, pranzo e dopocena. Se non hai mangiato una bolle non puoi chiamarti norvegese. Il loro nome significa semplicemente 'pallone' e sono una icona nazionale, quasi uno stile di vita. La bolle è un pane dolce aromatizzato con cardamomo e sta nel palmo della mano. Si gode da solo, con burro e marmellata, formaggio norvegese di capra caramellizzato. Ci sono anche Bolle per le occasioni speciali. Il solboller è fatto per celebrare il ritorno del sole dopo il lungo inverno. E' colorato con lo zafferano e ha un centro giallo di crema. Le bolle della Quaresima vengonno fatte durante la Quaresima (ovviamente!). Si tagliano a metà e riempite con un cucchiaio grande di panna fresca prima di chiudere il coperchio e una spolverata di zucchero a velo sulla parte superiore. Sono veramente buone da mangiare!

Le bolle sono i dolci più economici e si possono acquistare ovunque.
Le bolle tradizionali sono senza gocce di cioccolato. Ci sono anche con l'uvetta e su queste c'è un grande discussione tra i norvegesi doc sulla loro bontà, ma io preferisco non infilarmi in questi dibattiti e proporvi la mia versione, che costituiscce la mia attuale colazione... 

Ingredienti per 16 bolle:
100 g. burro
3,5 dl latte
10 g. di lievito fresco
100 g. di zucchero
1 cucchiaio di cardamomo in polvere
1/2 cucchiaino di sale
500 g. farina
1 pugno di gocce di cioccolato fondente



Sciolgo il burro e aggiungo il latte e lo scaldo a 37° (tiepido). Tolgo dal fuoco e amalgamo il lievito e aggiungo lo zucchero, la farina, il cardamomo, il sale e le gocce di cioccolato. Lavoro l'impasto e poi lo copro per 30 minuti. Prendo la pasta e preparo 16 bolle. Le sistemo su una placca da forno e poi le copro per altri 30 minuti.
Intanto mischio un uovo con dell'acqua e lo spennello sulle bolle.
Metto in forno caldo a 230°, al livello basso, per 10-12 minuti.


45 commenti:

  1. non sapevo di questa tradizione norvegese, sarà comunque che il loro clima necessita comunque di più calorie :) sono ottimi, semplicissimi, da fare praticamente!

    RispondiElimina
  2. Mi immagino la bontà!! Davvero strepitose! Complimenti! La ricetta naturalmente me la segno!

    RispondiElimina
  3. Una goduria per il palato! Ciao, Laura

    RispondiElimina
  4. bella questa tradizione!!certo che con la scusa del freddo gelido eh!? ahahaha.. buoni e golosi questi "panini" ciao

    RispondiElimina
  5. mmmm. Bolle! devo ricordarmelo quando andrò in Norvegia. Comunque sono d'accordo con te: i popoli nordici hanno dei dolci semplici e meravigliosi. E anche il loro pane ha un tocco in piu!

    RispondiElimina
  6. MOLTO ALLETTANTI.....DA PROVARE,UN BUON MOTIVO PER USARE IL CARDAMOMO CHE NON CONOSCO!!!

    RispondiElimina
  7. Devono avere proprio un sapore molto particolare con l'aggiunta del cardamomo...assolutamente da provare, bravo!
    A presto

    RispondiElimina
  8. Devono essere davvero eccezionali, adoro il cardamomo!! E anch'io ti do ragione sul nord Europa.. un abbraccio

    RispondiElimina
  9. giovanni, queste bolle sono notevoli, complimenti! vedi, non avrei mai pensato al cardamomo come ingrediente per un dolce, in realta' ne ho un sacchetto e forse e' giunto il momento di provarlo! la preparazione dell'impasto mi ricorda vagamente quella degli scones. bravissimo!

    RispondiElimina
  10. Queste bolle hanno tutta l'aria di essere buonissime, complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutti!!
    @verdepomodoro: la Norvegia è veramente un paese bellissimo, te lo consiglio!
    @mari e fiorella: il cardamomo è una spezia molto profumata e delicata al tempo stesso..
    @Gemma Olivia: ciao, il cardamomo è un tocco veramente in più per alcuni dolci.. ti riempie la bocca con il suo profumo intenso e persistente.. buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Devo dire che sono buonissimi! Quando andrò in Norvegia li cercherò per mangiarli!

    RispondiElimina
  13. mai mangiati non li conoscevo, una ricetta che sicuramente in futuro la preparerò mi piacciono molto i dolci del nord_europa;)

    RispondiElimina
  14. Non li conoscevo.. sembrano pangoccioli???? cmq mi sa son proprio buoni...

    RispondiElimina
  15. @Claudia: sembrano, ma sono morbidi e profumati..

    grazie a tutti!

    RispondiElimina
  16. Danno l'idea di essere molto soffici!Mi piace anche il nome "Bolle" :)

    RispondiElimina
  17. ... si mangiano per colazione, pranzo e cena?
    E A MERENDA NO??? :)))
    Purtroppo mio marito ha l'intolleranza ai latticini, ma non vedo l'ora di avere qualche ospite per prepararale (sennò lui non resiste e se le mangia lo stesso e poi non sta bene!).
    Sai, la crociera lungo i fiordi con il Postale è uno dei nostri sogni, chissà... intanto grazie per queste ricettine, così in attesa mi faccio avanti studiando la cucina!
    Alla prossima!
    Linda

    RispondiElimina
  18. Sono come le pagnocche all'uvetta, proprio da prima colazione...........

    RispondiElimina
  19. li mangerei anch'io per colazione, pranzo e cena! farei pure merenda ehehehe ;O)

    RispondiElimina
  20. Oh mamma che meraviglia! Vorrei proprio provarli col formaggio norvegese! Complimenti per il blog, noi siamo Luca e Roberta, piacere di conoscerti!

    RispondiElimina
  21. ciao Luca e Roberta, piacere mio e benvenuti nella mia cucina!

    RispondiElimina
  22. Sono proprio curiosa di prepararmi una bella bolla. Mica saranno davvero più bravi di noi italiani 'sti nordici?!! ;-)

    RispondiElimina
  23. Questo deliziosi panini così cioccolatosi mi ricordano la mia infanzia!!!!! Complimenti Giovanni!

    RispondiElimina
  24. Non concsoevo questo "pane" norvegese ma tra le versioni che hai descritto non saprei quale scegliere :) Questa profumata al cardamomo mi piace molto. Ciao, buona serata

    RispondiElimina
  25. il cardamomo da un sapore che mi piace molto io lo metto anche nel brodo per insaporirlo. Questi panini sono da provare:-) baci

    RispondiElimina
  26. Golosissime queste bolle con goccie di cioccolato... mi puace molto anche il cardamomo, ricetta di grande ispirazione questa!
    ciao Fico&Uva

    RispondiElimina
  27. questa ricetta mi intriga molto...x ora l'ho copiata...ma presto la faro'...grazie!

    RispondiElimina
  28. E' proprio vero sono uguali!! Buonissime!!! Comunque li chiamino, ovunque li producano: sono assolutamente meravigliose!!! Altro che tre al giorno??? I miei figli le amano come merenda per la scuola! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  29. Devono essere buonissimi questi panini!! L'unica cosa che non amo è il cardamomo, ma rimedierò con qualche altra spezia!!!

    RispondiElimina
  30. Grazie per essere passato nel mio blog ed esserti aggiunto tra i follower, contraccambio con piacere perchè hai delle idee strepitose.

    RispondiElimina
  31. Non li conoscevo proprio!!! Somigliano tanto ai pangoccioli ma sicuramente saranno molto più squisiti!! Da provare! Un bacione...

    RispondiElimina
  32. Ciao Giovanni, ti ho scoperto per caso e sono rimasta piacevolmente colpita dal tuo blog, mi unisco ai tuoi sostenitori, questi "Palloni" sono veramente golosi ;)

    RispondiElimina
  33. Ciao Giovanni, quando passi anche in Svezia? :-)

    RispondiElimina
  34. ciao Alessandro,
    in Svezia c'è già un maestro.. che seguo sempre da buona renna.. :-)
    .. e poi, in casa, ho una suggeritrice norvegese..

    RispondiElimina
  35. Ecco svelato il significato del nomignolo dato all'omonimo Bolle del Millennium...
    E questi panini sono ottimi, da fare subito!
    Baci

    RispondiElimina
  36. ciao, ottimo piatto, mi sono appena aggiunta ai tuoi lettori, spero la cosa sia ricambiata =)

    RispondiElimina